Cos’abbiamo già fatto

In questi cinque anni siamo stati rappresentati nell’Amministrazione Comunale dal Consigliere Delegato alle Politiche Giovanili Giacomo Nilandi e dall’Assessore Allo Sport e all’Ambiente Oscar Mancini. Grazie al loro lavoro siamo riusciti a portare a compimento una serie di azioni nei loro campi di competenza che hanno segnato il passo rispetto alle politiche del passato.

Politiche giovanili

  • Dato vita all’assemblea di AGIRE (assemblea dei giovani in rete) coinvolgendo tutti i giovani della città in una grande assemblea di progettazione partecipata delle politiche a loro dedicate. I ragazzi hanno deciso insieme cosa fare e sempre insieme lo hanno eseguito con il prezioso supporto logistico della Pro Loco.

  • Nei due anni del percorso di AGIRE i ragazzi hanno creato 35 eventi rivolti ai loro coetanei, dapprima ludici e poi sociali, culturali sportivi e artistici.

  • Aperto Sportello Erasmus Eurodesk in Biblioteca per l’oriento dei ragazzi ai progetti pensati per loro dall’unione europea riguardanti tirocini all’estero, vacanze studio, fondi per la nuova imprenditoria, volontariato e scambi culturali.
  • Fondazione di Officina 31021, la nuova associazione che ha riunito insieme le tre più grandi associazioni giovanili della città con il progetto AGIRE per arrivare allo step successivo ovvero la gestione di uno spazio pubblico.

  • Apertura del nuovo Centro Giovani di Officina 31021 presso gli Spazi dell’EX Ipsa a Zerman.
  • Costituzione di due progetti di Cooperazione Internazionale fra i nostri ragazzi e quelli del Kurdistan Iracheno e del Maroccco, in colaborazione con le ONG Ya Basta, Un Ponte Per, Cefa Onlus Regione Veneto e Ministrero Affari Esteri.

  • Rigenerazione e nuova apertura del vecchio Skatepark di via Colelli gestito sempre in maniera partecipata dai ragazzi e dalle ragazze di Officina 31021.

Politiche ambientali

  • Incrementata al 74% la percentuale di raccolta differenziata e soprattutto è migliorata la sua qualità, riducendo drasticamente la frazione estranea.

  • Negli ultimi cinque anni la TARI, cioè la Tariffa rifiuti, è rimasta invariata nonostante l’inflazione e l’aumento dei costi di raccolta e di smaltimento.

  • È stato realizzato il PAES, il Piano d’azione per l’energia sostenibile. I suoi obiettivi sono stati raggiunti con due anni d’anticipo: le emissioni di CO2 in atmosfera sono state ridotte del 23%.

  • Installazione di impianti fotovoltaici, di solare termico, di risparmio ed efficientamento energetico negli edifici pubblici e negli impianti sportivi e promozione di analoghi interventi in ambito privato.

  • È stata incentivata la sostituzione di 272 caldaie nelle abitazioni.

  • Rinnovato l’intero parco auto comunale.

  • Costruito 31 km di piste ciclabili.

  • È stato aperto lo sportello energia, quale servizio per i cittadini.

  • È stato approvato un regolamento per limitare l’uso dei prodotti fitosanitari (pesticidi) in agricoltura, vietandoli nelle aree pubbliche.

  • Portato l’Ecomobile nelle frazioni di Campocroce, Zerman e Bonisiolo.

  • Sono state realizzate nuove isole ecologiche. Particolarmente significative quelle del “Comprensorio Ronzinella”.

  • Sono stati installati 11 nuovi punti di raccolta dell’olio vegetale esausto.

  • Sono state installate tre casette dell’acqua che, a regime, sottrarranno all’ambiente oltre 600.000 bottiglie di plastica, ovvero 10 tonnellate di rifiuti.

  • È stato realizzato il progetto Ecopunti per premiare i cittadini virtuosi.

  • Sono stati rafforzati i controlli con gli ispettori ambientali che nel solo 2018 hanno effettuato 326 ispezioni, 172 di educazione ambientale ed emesso 35 sanzioni.

  • È stato acquisito il terreno per realizzare l’ampliamento dell’ecocentro e la costruzione del Centro del Riuso.

  • Sono state acquistate e installate nuove panchine e rinnovato l’arredo in molti parchi o aree gioco.

  • È stato realizzato un nuovo bosco in zona Ovest, attraverso un percorso partecipato che ha visto protagonisti i ragazzi e le ragazze della scuola media e il decisivo contributo di un vasto arco di associazioni.

  • Sono state trapiantate nuove piante in aree sprovviste, sostituite quelle morte o pericolose. Lungo il passante sono state piantumate migliaia di nuove essenze arboree. È stata ripristinata la festa degli alberi: “un albero per ogni nato”.

  • È stato eliminato l’uso di diserbanti e pesticidi nelle aree pubbliche e nelle aree private adiacenti alle aree frequentate dai gruppi vulnerabili (bambini e anziani etc.) e sostituito con il pirodiserbo o il raschiamento meccanico.

  • Interventi di manutenzione dei corsi d’acqua, pulizia dei fossati e risoluzione delle criticità idrauliche individuate dal Piano delle acque in collaborazione con il Consorzio “Acque Risorgive”.  Particolare rilievo assume la realizzazione di invasi di laminazione a Nord di Mogliano con funzioni di fitobiodepurazione e di salvaguardia idraulica.

  • Monitoraggio delle falde, censimento e monitoraggio dei pozzi privati in collaborazione con Arpav e ULSS 2. Richiesta alla Regione di effettuare un’indagine idrogeologica nell’acquifero indifferenziato finalizzata a individuare la fonte emissiva dell’inquinamento da mercurio delle falde nei comuni a Nord di Mogliano.

  • Campagna di educazione ambientale in collaborazione con gli istituti scolastici.

  • Promozione di interventi di allaccio alle fognature o, per case isolate, adozione di impianti IMOF.

  • Campagna per la riconversione dell’agricoltura verso colture meno idroesigenti.

  • Tutela delle cave senili di Marocco con l’obiettivo di renderle fruibili ed appartenenti ai Siti d’Interesse Comunitario e Zona di Protezione Speciale.

  • Partecipazione alla elaborazione ed approvazione del Piano delle acque del Consiglio di Bacino “Laguna di Venezia” la cui realizzazione è affidata a Veritas con un piano d’investimenti di oltre 20 milioni annui.

Sport

  • Messa a norma e riqualificazione energetica delle palestre del Liceo Berto; delle scuole Olme, Meneguzzi e Valeri; degli impianti sportivi come lo stadio del calcio, lo stadio del Rugby, lo Skate Park, il Bocciodromo, delle strutture del quartiere Ovest, di Zerman e di Bonisiolo oltre che del Bocciodromo.

  • Istituito il fondo di 50 mila euro annui per il diritto allo sport in favore delle famiglie a basso reddito, per garantire il diritto allo sport a tutti.

  • Avviati i lavori per la costruzione della nuova palestra polifunzionale presso gli spazi delle scuole medie di Via Gagliardi.

  • Creato il mese, la festa e il gran galà dello sport con oltre 30 associazioni sportive coinvolte.

  • Rinnovate tutte le convenzioni con le associazioni sportive per l’utilizzo degli impianti comunali a tariffe ridotte.

  • Incrementati i contributi diretti e indiretti a favore delle associazioni che svolgono attività nel settore giovanile.

La Mogliano di tutti non di pochi